Running, jogging, footing

Footing

Infine abbiamo il footing, la cui radice inglese è il termine “foot”, ossia piede. Sono in molti a ritenere che questo termine non stia a indicare nessuna vera tipologia di allenamento, neanche quella saltuaria del jogging, eppure le cose non sembrano stare così.

Chi pratica il footing infatti corre in un modo specifico, che è quello di una corsa lenta che cerca di mettere il corpo sotto sforzo dal punto di vista della resistenza; è quindi indicato per chi vuole dimagrire, stimolare l’apparato cardiovascolare per prevenire l’insorgere di tante patologie e diminuire lo stress. È dunque un’attività indicata per tantissime persone, in quanto richiede uno sforzo misurato e contenuto che però non annulla assolutamente i benefici di cui è possibile giovare.

Correre fa bene

Abbiamo visto le differenze principali tra running, jogging e footing; probabilmente qualcuno tra voi avrà appena scoperto quale di queste attività pratica sul serio, ma a prescindere da ciò, possiamo dire che correre fa bene sempre e comunque.

Osservate soltanto dei piccoli accorgimenti, come evitare sforzi precipitosi, dosare le forze soprattutto all’inizio, ascoltare il vostro corpo, modulare la respirazione, riscaldare bene i muscoli prima di cominciare.

I diversi tipi di corsa

Running, jogging e footing sono tre termini che spesso utilizziamo come sinonimi, ma in realtà i più appassionati sanno bene che esistono delle differenze, sebbene il riferimento generico sia quello di correre. È bene cercare di capire quali siano queste differenze e cogliere le sfumature che li caratterizzano.

Running

Il running è un tipo di corsa che viene eseguita con frequenza e costanza, proprio come un vero allenamento. Per questo presuppone alcuni accorgimenti, come tenere una storia dei rilievi cronometrici, delle distanza percorse, del ritmo tenuto e così via. I runner sono quindi dei professionisti che partecipano a gare durante le quali si misurano tra loro per verificare il grado di prestazione raggiunto e sfidare gli avversari.

Jogging

Rispetto al running, il jogging si riferisce a una corsa saltuaria e occasionale. Insomma, è la classica attività che tutti almeno una volta abbiamo sperimentato, la fatidica frasetta del “vado un po’ a correre”. E infatti chi fa jogging non si cura dei tempi o delle distanze, ma corre in libertà senza neanche preoccuparsi della tecnica.

Possiamo dire che la finalità di questa pratica riguarda puramente la sensazione di sentirsi in forma e non necessita di migliorare le proprie prestazioni, spostare in avanti i propri limiti, partecipare a gare e maratone.